Ristoro Santa Gemma – Roma

La Caput Mundi è caotica, si sa.

Ma se si hanno gli amici giusti allora si può trascorrere una serata davvero felice e fuori dal marasma cittadino.
Francesco è una di quelle rare persone che ti consentono di godere del Lazio, nel senso regionale del termine, glissando sulla quasi inevitabile visione romanocentrica della zona.

Così, una fredda sera di Febbraio, mi porta al “Ristoro Santa Gemma” che è in località Casalotti e rappresenta una specie di oasi di pace alimentare.

Il luogo è delizioso: intimo, accogliente, elegante ma anche alla portata di molti.
Ci accolgono su prenotazione e ci fanno subito accomodare.

Il Ristorante offre una serie di variazioni moderne dei classici abbinamenti della cucina italiana.
Nello specifico io scelgo di mangiare un piatto di “Cuori di Santa Gemma”, pasta ripiena ai gamberi, un hamburger di tonno, che si rivela essere una deliziosa tartare e un sufflè con il cuore di cioccolato.

Piatti sublimi, cortesia e precisione nel servizio.
E se vi dicessi che abbiamo speso 25 euro a testa?
Già. Ci valevano tutti.

Un po’ di voti:
Location 8/10
Servizio 7/10
Presentazione dei piatti 8/10
Gusto e qualità 8/10
Rapporto qualità prezzo 8/10

Totale: 39/50

Got Something To Say:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyright © 2018 "Assittata in pizzo", all rights reserved. Powered by Morici basing on Romangie Theme.