Noi siamo le canzoni

Starlight (Muse)
Non ha voluto elettrizzare la mia vita, pretendeva che la sua lo fosse da me, senza disponibilità a ricambiare.
Non ha condiviso questo nè altro.
notaHome (Depeche Mode)
Risuona tra stanze inondate di accecante luce bianca, in un mattino di primavera, a tutto volume. La respiro con chi, in una maniera o nell’altra, continua ad essere e sarà per sempre la mia casa: “Thank you for showing me…”. Lo so.
Ne ascolto emergere le note dall’oscurità molle del desiderio notturno con chi al contrario non sarà mai dimora, mai rifugio rassicurante, sempre frustrazione di un’assenza che si protrae senza soluzione di continuità.
L’ultimo bacio (Carmen Consoli)
Il lamento, la culla, le braccia e l’abbandono di una vita. Moltiplicato per tre.
Let the sunshine (colonna sonora del musical Hair)
L’amore era convinto, almeno fino a prova contraria.
Risate su ceste piene di ciliegie rubacchiate a ridosso di una strada provinciale.
True colors (versione di Cindy Lauper)
Notti di Agosto ad essere un’ altra senza diventare l’altra.
Notti di Luglio buttata per terra, su un balcone in bilico, a bere Gin Tonic.
Ogni canzone è almeno una persona, certe volte due o anche tre.
Ogni canzone è un momento, talvolta un periodo.
Tutto insieme io.

Got Something To Say:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyright © 2018 "Assittata in pizzo", all rights reserved. Powered by Morici basing on Romangie Theme.