Ed io ad oggi non posso

“Ross ma a te un uomo accanto non manca?” è la domanda a cui ieri sera mi sono trovata a dover rispondere. A brutto muso, mi è stata fatta da un amico ritrovato -adesso- dopo tanti anni.
Di seguito la mia risposta:
“Credo che l’essere umano debba smettere di concentrarsi sempre su quello che non c’è. Perchè se non c’è sarà sicuramente per un motivo ben preciso, anche se ignoto a noi -esseri umani. Trovo più sano concentrarsi su quello che si è. Che si è diventati. Imparare a bastarsi deve essere la costante di vita e non di sopravvivenza. Imparare, quindi, ad esser soddisfatti di come siamo. Di come siamo diventati.
Perchè anche se accanto, la mattina al risveglio, non abbiamo nessuno, c’è comunque un mondo fuori, dalle mura di casa, che ci aspetta.
Lo so, è un vero e proprio lavoro. Io l’ho iniziato 10 anni fa. Ed a quasi 27 anni sono esattamente come vorrei essere. Anche se accanto non ho un Uomo.
Ad oggi, per rispondere alla domanda iniziale, un uomo me lo fa mancare più il mondo che mi circonda. Che il mio stesso cuore. Sinceramente. Io sto bene da sola. Ma davvero bene. “

vulnus
Poi però c’è la società ed i suoi canoni. Impone delle regole che devi rispettare, altrimenti, alla prima occasione buona, ti faranno sentire come dentro ad una prima seduta di alcolisti anonimi. No che io vi abbia mai partecipato, ma ho subìto lo sguardo di chi in silenzio mi chiedeva:” E tu? Quando pensi di sistermarti?” .

Ed io rispondo: “Ma io sono giá sistemata. Ho i miei studi. Le mie passioni. Il volontariato. Una casa. Degli Amici -pochi ma buoni” E cosi, perchè non soddisfatti ma cattivi, incalzano:” Vuoi essere la nonna dei tuoi figli?”. Ed allora replico:” Certo che no, ma non posso fare scelte dettate dal mero orologio biologico.” Poi aggiungo, quasi sempre per provocazione anche se non l’escludo la possibilitá, che sono anche pro adozione.
Ed è l’esatto momento in cui vengo bandita. Tacciata di eresia.

Ho avuto relazioni profonde, nella gioia ma anche nel dolore; soprattutto. Ma non per questo ho smesso di credere nell’Amore. Anzi. Tutto il contrario.
Ma credo anche che l’Amore renda tanto vulnerabili. Talvolta.

Ed io ad oggi non posso.

di Rossana Campaniolo

Got Something To Say:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyright © 2018 "Assittata in pizzo", all rights reserved. Powered by Morici basing on Romangie Theme.