Sopravvivere a un sogno aggrappata a una ringhiera

Siamo a casa.
E’ un appartamento che mi succede di vedere in sogno molto spesso.
Piccolo e arredato con mobili molto moderni, scuri, laccati, di gran gusto e molto funzionale.
Quella che si dice una bomboniera, però avanguardistica.

Non ne sono certa ma forse è casa di mia sorella Carmela. Comunque mi sento a mio agio.

Per qualche motivo esco e capisco di essere a Siracusa. Nella piazza dove si affaccia l’appartamento c’è la fossa archeologica del Tempio di Apollo, con tutte le grate intorno a protezione.
Mi avvicino per guardare ancora una volta nella vita il monumento, sebbene siano solo dei resti, mantengono ancora la loro maestosità.

Mentre sono appoggiata con le mani sulla ringhiera, alta che finisce ben al di sopra della mia testa, ha inizio un fortissimo terremoto. Vengo sbattuta di qua e di là, che manco in un incontro di wrestling, ma aggrappata al metallo della recinzione riesco a superare indenne il momento.

Eventi che terrorizzano anche in sogno

Eventi che terrorizzano anche in sogno

Rientro in casa sconvolta. Mia sorella sorridendo mi annuncia che si trattava della famosa e attesa catastrofe di magnitudo 7.2, ma che tanto l’epicentro era nell’entroterra siciliano. Mi preoccupo, penso ai miei amici che abitano lì vicino perchè deduco che si tratta della zona del Belice.
Lei invece minimizza perchè a quanto pare non c’è stato nemmeno danno alle cose.

Dopo tre secondi bussano alla porta e, commenta Carmela con un “c’era da aspettarselo”, è mia sorella Rosa Rita. Lei è da sempre terrorizzata dai sismi, era ovvio che sarebbe corsa da noi insieme al marito.

Inizio a rilassarmi con la famiglia intorno.
Un mio amico fraterno si materializza davanti a me senza bussare alla porta.
“Ma dov’eri durante la scossa?”. “Aggrappata alle grate, qui fuori” rispondo.
E lui biascicando “O mio Dio, se si fosse aperto il pavimento saresti caduta giù”.
Mi sono svegliata con il senso di terrore di chi è appena scampato alla morte.

 

Got Something To Say:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyright © 2018 "Assittata in pizzo", all rights reserved. Powered by Morici basing on Romangie Theme.