Industrial baroque bracelet

E’ meraviglioso come i materiali moderni di oggi, specialmente quelli plastici, determinino una versatilità assoluta per quanto riguarda la moda e rendano possibile la rivisitazione e l’attualizzazione degli stili di ogni epoca.

Un esempio sono i prodotti O’ bag in generale che tra borse, orologi ed occhiali stanno venendo incontro a quasi qualsiasi esigenza femminile, con la genialità delle composizioni complesse di parti semplici.
Ma sono gli O’ bracelet flower ad essere forse il prodotto più interessante di questa filosofia che ormai è fondante della distribuzione di tanti marchi.

Si tratta di braccialetti – paradossalmente monoblocco – in silicone, colorati e cool ma che al tempo stesso rappresentano una citazione storica interessante.

 

O' bracelet flower

O’ bracelet flower

I fiori, così ravvicinati tra loro, a sbalzo con un forte chiaroscuro che determina la corsa dell’occhio per tutta la superficie del gioiello, richiamano alla memoria i festoni decorativi applicati a tanto arredamento e decorazione per interno barocchi.

Fregio barocco

Fregio barocco

Si potrebbe parlare a questo punto forse di barocco post industriale – senza scomodare Kris Kuski che però ci offriva una interpretazione dai risultati completamente differenti – già solo a pensare che i principi decorativi di quella corrente artistica sono qui applicati mediante l’uso di materiali innovativi, attuali e allora inesistenti,  secondo una concezione cromatica interpretabile in questo modo solamente oggi.

Adatti a tutte le stagioni, i braccialetti riescono ad arricchire un outfit molto semplice, per le loro forme, o ad alleggerirne uno troppo formale, grazie al materiale di realizzazione.

L’unico difetto? Hanno solo due misure e non sono regolabili al polso.

Got Something To Say:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyright © 2018 "Assittata in pizzo", all rights reserved. Powered by Morici basing on Romangie Theme.