Nulla è definitivo

Guardo la mia scrivania in ufficio.
Lavoro qui, a tempo indeterminato, da Giugno.
Nonostante ciò non ho ancora portato nessuno dei miei oggettini, di quelli che stanziano sulle postazioni di ogni impiegato.
nulla è definitivop

nulla è definitivo

Ne ho diversi invece.
Erano messi sul tavolo che mi era stata assegnato nell’azienda per cui lavoravo prima.
In qualche maniera, a dispetto della firma sul contratto, continuo a sentirmi temporanea.
Di passaggio lo sono sempre, da sempre e per sempre, del resto.
Con le relazioni, non lasciando a nessuno la possibilità di rimanere; con la famiglia, scegliendo di non avere figli; con le amicizie, tenute separate le une dalle altre come a negare l’inclusione in un sistema unitario e reciproco di vita.
Perché non dovrebbe essere così anche qui?
La caducità dell’esistenza umana mi accompagna dalla nascita.
Nulla è definitivo. Nessuno lo sa meglio di me.

Got Something To Say:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyright © 2018 "Assittata in pizzo", all rights reserved. Powered by Morici basing on Romangie Theme.