Lezione per la vita: “Fare la fessa per non pagare il dazio” come diceva il detto

Nei detti dei tempi andati c’è un’antica saggezza da cui possiamo sempre trarre una lezione per la vita.
Nell’impero austro-ungarico chi poteva dimostrare di non essere del tutto a posto di testa veniva esentato da alcune tasse.
E’ così che nacque questo modo di descrivere un atteggiamento che si può definire di sopravvivenza, materiale o psicologica.
fare i fessi per non pagare il dazio

fare i fessi per non pagare il dazio

In tanti infatti fingono di non comprendere, di non sapere, di non potere per non pagare scotti troppo elevati.
Sono coloro che, come me, spesso preferiscono vivere in base all’opportunità, più che alla fedeltà ai principi per rendere la realtà più adatta alle proprie esigenze e per comprendere più a fondo la realtà.
Mi capita di millantare pochezza di comprendonio quando intuisco che la persona che mi sta davanti mi sta mentendo.

La faccio andare avanti nelle questioni e approfondisco, un po’ nella speranza di essere smentita e scoprire una insperata sincerità, un po’ per il gusto di vedere fino a dove arriva la protervia umana, la presunzione di potere raggirare gli altri.
Questo processo serve a distaccarmi piano piano da chi continua sfacciatamente a pensare di potermi prendere per il naso e ad approfittare della mia apparente credulità.
L’indifferenza che sopraggiunge con il tempo diventa un’arma formidabile e salvifica.
Mi permette di allontanarmi dal percorso comune più facilmente che soffrendo nell’evidenza condivisa dell’inganno e di volare verso altri lidi, dove trovare fonti di gioia cristallina e vera.

Got Something To Say:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyright © 2018 "Assittata in pizzo", all rights reserved. Powered by Morici basing on Romangie Theme.