Avere capacità di comprensione non è sempre un vantaggio

“Sei così intelligente! Tu mi capisci”
Ecco. Diffidate sempre di affermazioni simili che, vestite da complimento lusinghiero, si rivelano l’anteprima degli sketch di Crozza “In Cool Eight”.
Chi comprende e coglie le dinamiche di situazioni e persone ha un innegabile vantaggio sugli altri, ma per mantenerlo è bene che non ne riveli l’esistenza.
A nessuno, nemmeno alla propria madre.
Quando si viene a sapere in giro, con un inevitabile effetto boomerang, l’arma si trasforma in un vulnus letale.
Già perché a quel punto chi capisce può entrare in profondità nell’animo umano e diventa oggetto di una serie di insulse spiegazioni il cui obiettivo è far sì che l’intelligente arrivi sempre e comunque a giustificare e subire le azioni altrui.
La comprensione spesso passa per l'egoismo altrui

La comprensione spesso passa per l’egoismo altrui

Gli altri, difficilmente merde involontarie e quasi sempre scientificamente stronzi, egoisti e superficiali, vengono ritratti come poveri stupidi da compatire: la collega arrampicatrice, il cui strumento per fare carriera “poverina” è solo lo starnazzare delle oche, per la quale si deve avere tolleranza, il partner traditore seriale che “poveraccio” è un debole, che afferma se stesso rispecchiandosi nella continuativa accettazione da parte delle altre, e che forse lo ha anche piccolo e quindi necessita di compensare, la vicina di casa che si concentra su ogni respiro dello stabile, che manda il figlio su e giù per il palazzo quando le gocciola l’acqua pulita sull’inferriata del balcone, che è da “compatire” perché necessita di “attenzione” che è disoccupata e si concentra troppo sulle pulizie per frustrazione.
Gli esempi di sopportazione richiesta con la captatio benevolentiae “perchè tu sì che capisci” sono tendenti all’infinito.
Poker face is the answer.

Got Something To Say:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyright © 2018 "Assittata in pizzo", all rights reserved. Powered by Morici basing on Romangie Theme.